LE sale

kilyan-sockalingum-478724-unsplash.jpg
 
Oramai il cinematografo è solo un sogno
— Nuovo Cinema Paradiso

 

Un locale storico, a conduzione famigliare, con tutto il meglio del cinema e una programmazione sempre aggiornata alle ultime novità in prima visione, 2D e 3D.

 

SALA GRANDE

 
 

POSTI: 260

POLTRONE: IMBOTTITE

SCHERMO: GRANDE

DIGITAL 3D REAL-D

ACCESSO DISABILI

LOCALE CLIMATIZZATO

 
 

SALA MAX

 
 

POSTI: 110

POLTRONE: IMBOTTITE

SCHERMO: GRANDE

DIGITAL 3D REAL-D

ACCESSO DISABILI

LOCALE CLIMATIZZATO

 
 

sala mignon

 
 

POSTI: 80

POLTRONE: IMBOTTITE

SCHERMO: MEDIO

ACCESSO DISABILI

LOCALE CLIMATIZZATO

 
 

 

“Mettendo al centro l'innovazione, la mission di RealD è perfezionare l'esperienza visiva su ogni schermo e su ogni device, in tutto il mondo. La nostra mission è la nostra passione - passione per tecnologie di visione talmente innovative da scatenare il potere delle immagini in movimento e le incredibili storie che queste ci raccontano.”


LA NOSTRA STORIA

noom-peerapong-30948-unsplash.jpg
 
 
Il cinema dovrebbe farti dimenticare che sei seduto in un teatro
— Roman Polanski
 

1938

Il 28 Ottobre 1938 a Bra viene inaugurato il Cinema Impero.

Il nuovo cinema occupa i locali di quella che in precedenza era stata un’osteria con ingresso in Via Gianolio, spostato in seguito in Via Vittorio Emanuele.

«Varcati gli ampi e signorili ingressi e sala d’attesa ci si accomoda sulle poltroncine in legno in ogni ordine di posti che sono esattamente 549 con un’ampia galleria a scalea dove ogni spettatore non ha disturbo alcuno da chi gli sta innanzi. La sala dà un senso di grandiosità insolita abituati come si è sempre stati a pensare, parlando di cinema, a lunghi budelli uso sotterranei. La tela di proiezione fissata sul fondo del palcoscenico è di dimensioni ridotte (metri 5 per 8) ma permetterà ogni genere di spettacolo di varietà: presso il boccascena vi è anche la fossa per l’orchestra.»

- La Sentinella D’Italia 22 ottobre 1938

 

anni ‘40

Sino alla metà degli anni Quaranta al Cinema Impero la programmazione prevede spesso l’alternarsi di una proiezione cinematografica e un numero di varietà. 

Nel 1941 l’Impero viene acquistato da Pietro Burlando e Pilade Zoofito, genovesi e amici dall’infanzia, sfollati a Bra all’inizio della Seconda Guerra Mondiale.

Nel dopoguerra il Cinema viene ribattezzato “Libertà”, ma nel 1952 si ritorna alle origini e il nome Impero perdura tutt’ora, così come la proprietà degli eredi Burlando-Zoofito.

 

anni ‘70

Negli anni Sessanta, per attirare il pubblico all’esterno del cinema, viene montato un altoparlante che trasmette l’audio del film in proiezione in quel momento…

Il cinema subisce una radicale trasformazione negli anni ’70, elegantemente arredato è dotato di un ingegnoso e antesignano sistema di aspirazione del fumo di sigaretta.

 

il nuovo millennio

Nel 1999 il Cinema viene nuovamente ristrutturato e trasformato in Multisala a 3 schermi. 

Dal 2009 inizia il passaggio al digitale e le cabine di proiezione vengono dotate di proiettori e server digitali e sistema per proiezioni 3D Real-D, leader globale nella tecnologia 3D.
Nell’ottobre 2013 si conclude la digitalizzazione dell'intera struttura.